fare web marketing con strumenti opensource

Fare web marketing con strumenti opensource

Pubblicato il Pubblicato in Blog sul web

Leggendo il titolo uno dira’: hahahahahahahhahahahahahhahahhahahahahahhahahahahhaa 😀

 

Eppure io son da sempre contro i monopoli e ora il monopolio e’ in mano a google (almeno nel settore dei motori di ricerca, anche se in molti altri poi) quindi mi sono posto il problema, come possono fare web marketing con strumenti opensource o almeno riducendo l’apporto di google nelle mie analisi?

 

Alcuni strumenti per fare web marketing in maniera opensource

Leggendo un articolo di Richard Stallman sull’opensource tramite la rivista linuxpro, ho appreso l’esistenza di un motore di ricerca che non conoscevo affatto…. e che non monitora le tue connessioni e non usa i tanto discussi cookie di cui parlero’ anche io prima o poi (indecenza anche per me sta legge).

Questo motore di ricerca si chiama: duckduckgo e si basa su una comunita’ open e utilizza software opensource: link

Ora mi ci vorranno mesi di rodaggio per capire cosa io perda di informazioni rispetto a google per il mio lavoro, ma voglio fare questo esperimento e non dico certo che sia una soluzione ai problemi del mondo, anche se lo strapotere di google mi sta un po’ sul cazzo a prescindere.

 

Un altro strumento che ho conosciuto sempre tramite l’intervista a Stallman e’ invece piwik.

Cos’e’ piwik?

E’ un software opensource per il monitoraggio delle connessioni al tuo sito. Ce ne sono diversi in realta’ ed hanno piu’ funzionalita’ di google analytics.

Ho preso e l’ho subito installato nel server del sito.

Da domani vedro’ i miei primi dati opensource 😀

 

Chissa’ se questo strumento e’ piu’ intelligente e blocca il monitoraggio degli accessi tramite alcuni siti farlocchi come invece mi registrava costantemente google analytics sballandomi tutti i dati registrati (magari lo fanno apposta per farti comprare servizi aggiuntivi 😀 ).

Perdo google webmaster pero’, ma so io il lavoro che devo fare sulle parole chiave, bastera’?

Certo pero’ dovro’ vedere come reagisce google ai miei articoli, infatti mi do questa fase di valutazione in cui postero’ le mie impressioni sperando di essere contraddetto e di scatenare polemiche e diatribe magari costruttive pero’, certamente utili per me per imparare bene il mestiere.

 

Che dire poi dei plugin per i vari firefox o chorme? Trovo essenziale almeno l’installazione di un plugin per il monitoraggio del pagerank delle pagine visitate e del rank alexa (io uso seo site tools per firefox) e altri… a ognuno i suoi. Io sono alla scoperta di questo mondo, quindi ora mi limito a consigliare questo che uso da molto, poi sono per le cose essenziali. Poche, ma buone, quindi per ora…. per questa fase di monitoraggio dei miei monitoraggi basta e avanza.

 

PS: Fatevi l’abbonamento a LinuxPro, o prendete in edicola almeno il cd con tutte le riviste del 2014. Abbonamento web 14 euro, il cd la meta’. Prezzi onestissimi. Il bello di questo meccanismo dell’usare risorse opensource per lavorare e’ che usandone alcune e informandoti espandi sempre di piu’ la tua rete di risorse e conoscenze che puoi poi rimettere in rete per la comunita’ stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*